Archive

Depistolario [9] di Clara Abatangelo e Raffaele Rutigliano

Penna, e calai la mano. Accalappiai, così, dal nervo del collo al tendine carpale una serie di scariche elettro-celebrative. Non auto…, perché non ce l'ho. Solo moto o movimenti meccanici insensibili a una psiche deteriorata. Quindi, scappo, ma non ha senso. Quindi, rifuggo, sì, ecco: rifuggo da un mondo, il ...

Depistolario [6] di Clara Abatangelo e Raffaele Rutigliano

Gentile Signora, lì dietro c’è una porta, non ne conoscevo l’esistenza sino a un minuto fa. Ho atteso un minuto per guardarla e capirla. Poi, l’ho oltrepassata, dovevo farlo. Sono rimasta chiusa dentro per trenta gioni da ora, provando una gioia profonda. In testa le sonate di Back. Era una atmosfera ...

Depistolario [5] di Clara Abatangelo e Raffaele Rutigliano

Ciao, non sono morto per caso, ma sono morto. In questo scenario la possibilità giuridica di poter ricorrere a una mobilità resta immutata. Diciamo che resta impossibile farlo in quanto la responsabilità giuridica resta immutata. Quindi, qualche problemino ce l’abbiamo, non è che pioverà dal cielo tra tre mesi, ma la ...

Depistolario [3] di Clara Abatangelo e Raffaele Rutigliano

Caro babbo natale, non ti ò ancora ringraziato per il uovo chinder che hai portato a me è Filomena l’hanno scorso. Grazie assai! Dentro ci stava una trotola che ci giochiamo ancora senza litigare quasi mai: è belissima. Per cuest’hanno non volio chiederti un’altro giocatolo: vorrei che la mamma non piange ...

Depistolario [2] di Clara Abatangelo e Raffaele Rutigliano

Caro Sindaco, ho moglie e cinque figli, viviamo in un’unica stanza che fa anche da cucina. Viviamo nel palazzo dei ferrovieri, quel caseggiato in stile caserma che si vede passando lungo la vecchia strada che porta fuori alla Madonna. Le scrivo questa lettera per chiederLe nuovamente un aiuto. Lo scorso Natale abbiamo ...

Depistolario [1] di Clara Abatalgelo e Raffaele Rutigliano

Cara Ingridd, ti ho visto nascere da seni mobili, ma concepita come? Non sarai mica l’amica dell’amica che vidi quella sera a cena da Giacomo? Mi sorprende di come l’ultima volta mi hai sorriso, mentre ruttavi per quelle alici sottosale troppo sottosalate. Tu mi piaci assai, che le chiacchiere stanno a due passi ...
Rubriche
Instagram
  • È in questo mare che ho visto i tuoi occhi riempirsi di gioia bambina. Ancora eravamo noi. (A. G.)
.
.
.
#mare #sea #cielo #stupore #gioia #passato #tempo #esseresestessi
  • Vedo che ci sei. Dentro quelle nuvole. Dentro le parole che scrivi. Vedo che ci sei. Come quel giorno quando dal buio ascoltavi la mia voce. E anche adesso che sei lontano vedo che ci sei.
(A.G.)
.
.
.
#parole #ricordi #silenzio #bellezza #strada #mare #nuvole
  • @alessandro_morbidelli torna con "Playlist" e un racconto che è la storia dell'oggi. Con la bravura che lo contraddistingue. Su #sdiario .
.
.
#sviaggiatori #scrittura #scrittore #racconto #raccontiitaliani #diversity #uguaglianza #amore #dolore #sitoweb
  • perché a volte ci si stanca sai tutte queste parole questo spreco questo voler esserci e dire e non ascoltare e mostrare senza vedere e parlare senza voce e suoni suoni rumore come sassi che rotolano e questa stanchezza che ti porta via e non è vero che ci si ascolta e ci si rispetta è solo rumore di fondo e cielo nero e battere pugni sul tavolo come bambini vecchi senza più innocenza senza più pudore solo urla e parole urla e parole vanità e piccolezza e sussurri e grida ma che rimbalzano su corpi oscuri e blindati non ci sono mani tese solo occhi chiusi e pugni chiusi e porte chiuse e muri alzati e fuoco e fiamme la paura di essere soli ma senza la voglia di stare insieme e tutta questa stanchezza che ti trascina via verso il basso che è uguale all'alto ma tanto che differenza fa se non mi ascolti se non mi guardi se non sai nemmeno chi sono anche se dici di conoscermi dove pensi di andare senza gambe senza occhi senza mani solo con un passato che pesa e un futuro che non ti accoglie e un presente che se ne lava le mani e tanto chi se ne frega se si muore se si è vivi se il cielo è sopra o sotto se il mare è di plastica e le case di cartone perché a volte ci si stanca di tutto questo fragore che scioglie il silenzio che sbatte le finestre e incastra i sassi sotto le suole delle scarpe e ti fa sentire il dolore sulla pelle nelle ossa dentro il cervello perché è tutto questo correre verso il niente che ci lascia indietro senza amore imbottiti di rabbia e Lexotan vino da poco e sigarette spente perché a volte ci si stanca e vorresti che chi ti ha lasciato fosse qui anche solo per un secondo anche solo per dire aspettami per favore aspettami per favore devo dirti questa parola solo questa ma è la più importante quella che non ti ho detto mai aspettami per favore...
.
@barbaragarlaschelli 
Foto di @latelierdisophie .
.
.
#barbaragarlaschelli #sandragiammarruto #ballata #fotografia #suggestioni #scrittura #monologo #sviaggiatrici
  • LA FELICITA' SU CARTA 
Succede che delle recensioni siano così belle in sé da essere pura narrazione. 
Tra le più belle parole scritte su "Il cielo non è per tutti" @edizioni_frassinelli .Grazie a @ispagnoli che lo ha amato quanto più non si potrebbe. E a @davide.barilli per la sua attenzione e lo spazio che ha dato a "Il cielo" su @gazzettadiparma.it .
.
.
#ilcielononèpertutti
#frassinellieditore
#romanzo
#gazzettadiparma #isabellaspagnoli #davidebarilli #bookstagram #libro #mybook #felicita #piacenza #bambini #stories #storie #scrittura #scrittriceitaliana
  • Non è un film.
.
.
.
#notredame #parigibrucia #dolore #paris #
  • Sabato 25 e domenica 26 maggio Masterclass in casa Garlaschelli/Poli.
Per info bagar.arte@gmail.com
No perditempo.
.
.
.
#barbaragarlaschelli #scrittura #scrittrice #scrivere #scritturacreativa #masterclass #5sensipiu1
  • “Il tuo più tenue sguardo facilmente mi aprirà benché abbia chiuso me stesso come dita sempre mi apri petalo per petalo” La punta acuminata e metallica sfiora la mia fronte e io, di riflesso, sorrido: la sensazione, quasi impercettibile, di freddo contro la pelle accaldata dall'eccitazione è piacevole, così come la leggera pressione che avverto sull'epidermide. Come un presagio di dolore che non ci sarà."
@vivianagabrini
 #fuoriposto
https://sdiario.com/
.
.
.
#sdiario #barbaragarlaschelli #audioracconto #vivianagabrini #tatuaggio #tattoo #love #raccontiitaliani #racconto #scrittura #scrittriceitaliana #amore #parole
Seguici