Archive

Cuento de libertad di Ygor Varieschi

Román guarda verso il cielo. Delle nuvole striate si disfano al vento. Sulla strada sterrata non passa nessuno da un’ora. Se da quelle parti hai un incidente, ti trovano prima i lupi degli uomini. Il posto perfetto dove fermarsi, quando occorre fermarsi per decidere. Julieta gli ha scritto una lettera. ...

Isole di Ygor Varieschi

Lungo la strada che si snodava tra alcune colline spoglie, ogni tanto apparivano dei camion militari. Brevi carovane che avanzavano lentamente per qualche minuto, come le spire di un serpente svogliato. Poi quando anche la coda scompariva dallo sguardo, il silenzio si fondeva con l’assenza di movimento. «Non ho mai visto ...

Dimmi che è vero, quello che non ho mai visto di Ygor Varieschi

Il padre guardò davanti a sé. Alberi d’acero dalle foglie verdi incorniciavano uno spiazzo erboso puntellato di gardenie, di orchidee dalle venature simmetriche, di rose rosse avvolte attorno a un cancello di ferro. Piccole macchie volanti – farfalle dalle ali blu e viola – danzavano tra i fiori accarezzati da ...

L’attesa di Ygor Varieschi

«Un altro drink?» Quando il barista incrocia il mio sguardo, sembra pentirsi all’istante della domanda. Io no. È una buona proposta, dopotutto. E poi non mi sono ancora rassegnato al fatto che lei potrebbe non venire. Forse un po’ sì, ma è trascorsa solo mezz’ora. So che lei può fare molto peggio. «Sì, ...

Che te lo dico a fare di Ygor Varieschi

«Raccontami una storia. Stasera ne ho bisogno.» «Si ha sempre bisogno di una storia. O almeno dell’inizio.» «A quelli che hanno fantasia basta l’inizio. Io non sono brava a creare. Lo sai. Comincio tante cose che poi lascio in sospeso, ma le storie… quelle le ascolto. Sono brava ad ascoltare. Sai anche ...

Lei di Ygor Varieschi

Partendo dalla suggestione del film Rashomon di Akira Kurosawa abbiamo preso una fotografia scattata da Viviana Gabrini e alcuni  Sviaggiatori hanno raccontato una storia interpretando l'immagine a modo proprio. Il risultato è sorprendente. Perché ogni cosa è vista con i propri occhi e ciascuno di noi ha una sua narrazione della ...

Broken di Ygor Varieschi

All’inizio non parlavi mai. Eri arrivata in un giorno che stava diventando sera, nell’ora che i francesi chiamano ‘tra il cane e il lupo’. Sembravi un pulcino bagnato, benché tu avessi già passato l’età in cui si è usciti dal guscio, però i tuoi occhi ardevano, sotto la pioggia e gli ...

Tempus fugit di Gabriele Zancervelli

La notte del 14 marzo 1939, in un appartamento della Zaltnergasse di Praga, Helena Jaroslavski sognò di esibirsi al circo. Era entrata in pista avvolta in un lungo mantello ricoperto da scintillanti lustrini. Sapeva che avrebbe dovuto aprirlo con grazia, farlo ruotare,  lanciarlo dietro le spalle e mostrare l’ aderente leotard. Ebbe ...

Irreparabile di Ygor Varieschi

Lei si alza. Va in bagno. «Ci metto un minuto», dice. Ha lo sguardo basso, sfugge come acqua che si ritrae. Una bambina ferita che rifluisce in se stessa, un’onda che ha osato ingrossarsi una volta e ora invece vorrebbe solo sparire. Lui la guarda appena mentre si volta e si allontana, ...
Rubriche
Instagram
Instagram has returned invalid data.
Seguici