Archive

Le lacrime di Hitler di Roberta Lepri

Mar Mediterraneo, primavera-estate del 1917 Il 25 maggio 1917 il comandante Kazikis lo mandò a chiamare. Sean si pulì le mani, sporche per la prima riparazione di un motore, e salì di sopra per sentire ancora una volta il racconto degli dèi che avevano creato tutta la terra, ma per prima ...

Lei non sa chi sono io di Roberta Lepri

Ti chini per osservare controluce il pavimento della cucina. Secondo me lo trovi perfetto. Zero tracce, niente sporco. L’igiene ti fa stare bene. Non vorrei guastarti la giornata ma oggi mi sento incline a un comportamento azzardato. Certo potrei restarmene in disparte, come sempre, e lasciarti cullare nelle tue illusioni. Accettare la ...

Devo uscire di Roberta Lepri

Stamattina mentre facevamo colazione mio figlio era di umore strano. Di solito si mette curvo sulla tazza piena di latte e corn flakes, tiene con una mano il ciuffo di capelli che altrimenti potrebbe finire inzuppato, e intanto da un orecchio all’altro gli spunta un sorriso. Il suo sorriso lo ...

Un minuto prima della fine del mondo di Roberta Lepri

Gianni fissò la grande marea sotto di sé e decise di telefonarle. Fece il gesto inconsueto in modo meccanico, i telefoni non funzionavano più da ore. Né fissi né cellulari. E, in ogni caso, sapeva bene che lei non avrebbe risposto. Se solo avesse potuto spiegarle quello che pensava. Se ...

Judith e l’unicorno di Roberta Lepri

Eccola lì, sua nipote. Ancora in lacrime, seduta per terra a mangiarsi le unghie in quella cameretta ormai troppo piccola e piena di pupazzi che, ne era certa, la ragazza avrebbe voluto buttare via. Se solo avesse avuto il coraggio ma non lo aveva. Forse le somigliava, pensò Giulia abbozzando ...

Desiderio di Roberta Lepri

Salì le scale di corsa fino a metà della rampa, poi si fermò. Chiuse gli occhi per un lieve capogiro e si appoggiò al corrimano. L’agente immobiliare le chiese se stesse bene. Aprì gli occhi contro il muro giallo. In quel punto aveva giocato con Claudia e Maria Ida, immaginando ...

La Lezione di Marketing del Piccolo Capitano di Roberta Lepri

In una città che si chiama Torino camminava smarrito un bambino piccino. Aveva la pelle morbida e scura e scarpe un po’ larghe, appena fuori misura. Non andava da solo tra le bancarelle, procedeva con altre sue sette sorelle. La prima era alta e molto elegante, da grande voleva sposare un gigante. Un’altra era piccola come un ...

Ju yon di Roberta Lepri

Il primo giorno stava bene. Era tutto normale, come se non fosse accaduto niente. Anzi, si sentiva sicura di sé e in gran forma. Sua madre le chiese se si fosse misurata la febbre. «Non hai un bell’aspetto. Sembra che tu abbia appena ammazzato qualcuno.» Lei non disse niente, si chiuse in ...

Purple rain di Roberta Lepri

Partendo dalla suggestione del film Rashomon di Akira Kurosawa abbiamo preso una fotografia scattata da Viviana Gabrini e alcuni  Sviaggiatori hanno raccontato una storia interpretando l’immagine a modo proprio. Il risultato è sorprendente. Perché ogni cosa è vista con i propri occhi e ciascuno di noi ha una sua narrazione della ...

La donna che viveva due volte di Roberta Lepri

«Un mazzo di insalata a tre lire» era la sua frase preferita: minimo sforzo e massimo risultato. La gente si avvicinava, attirata dalla bellezza di quello scandire musicale e dal verde del vegetale pubblicizzato a prezzo conveniente, e rimaneva poi intrappolata da zucchini, fagiolini, pomodori e bietole esposti con cura. ...
Rubriche
Instagram
Instagram did not return a 200.
Seguici