Archive

Colour O’Shade [2] di Maria Elena Poggi e Strips&Trips

DAL TRAMONTO ALL'ALBA* Marco Sono nato alle 18.03 di oggi. Questo è il mio battesimo. Le gocce di pioggia cadono nella pozzanghera e generano piccoli cerchi concentrici. Alcuni si infrangono contro i sassi che affiorano appena. È uno spettacolo ipnotico che afferra i pensieri che si agitano nella mia mente e li dissolve nel nulla ...

Ricattare un santo in mancanza di Nembo Kid [6] di Normanna Albertini

© ph. N.Albertini L’INVERNO INFERNO DI PIANTE MORTE «Allora, è stata bella la festa? Com’erano i ballerini?», chiedo a mia madre al rientro dal Centro diurno. «Ballerini? Quali ballerini? Bah! Io non ne ho mica visti...», e cambia discorso concentrandosi sull’asfalto della strada: «Guarda com’è pulito! Sembra che l’abbiano lavato. C’è ...

Bipede a quattro mani [23] di Raffaele Rutigliano

© artwork by R.Rutigliano LODI LODI COLLODI Lodi lodi Collodi, sfascia corone, stacanovisti, carte bianche per sfollati, paesi di trincea, tinderiani mezzi koala col cazzo dritto, rane storpie, e lì mi fermo. Su tinder si scopa come nel mare, nel mare ci sono i pesci morti. Nel mare c’è lo spazio, ...

No Fake [1] di Alessandro Morbidelli

Ne bis in idem La vera storia di Emmett "Bobo" Till È il 1955 e siamo a Money, Mississipi. Money è una cittadina come ce ne sono tante, nel sud degli Stati Uniti, e a dispetto del nome non gira tutto intorno al denaro. Money è una cittadina divisa. Dalle idee, dalla ...

Ingredienti [14] di Antonella Zanca

© foto di Antonella Zanca ROBI SECCHI Lei diceva a tutti che era perché era stata operata d’ulcera. Nessuno se la poteva dimenticare, quell’operazione. Ospedale di provincia, nel paese dei suoi avi, anzi, il suo, visto che era nata lì anche lei, benché fosse arrivata a Milano a vent’anni. Ma in quella ...

Mostri [2] di Uduvicio Atanagi

© illustration by R. Rutigliano DAL SANGUE Le piaceva masturbarsi quando aveva il ciclo, le piaceva soprattutto quando era abbondante, la sensazione che le dava alle dita quando seccava, l’odore forte, ferroso che le entrava nel naso, si impregnava sopra la lingua. Si metteva a gambe aperte con i talloni che aderivano ...

Il fenicottero rosa [2] di Raffaele Rutigliano

foto estratta da pinterest Il ragazzo dai pantaloni rosa amava andare in discoteca di sabato, col pullman che partiva alla sei dalla Mapi per il Divinae. Tutti bambini, a guardarli ora, senza cellulare e con la faccia ilare, come se ci fosse sempre da ridere per qualcosa. Le stronzate si ...
Rubriche
Instagram
Instagram has returned invalid data.
Seguici