Archive

100 di Alessandro Morbidelli

L'ispettore capo Scalisi si asciugò una goccia di sudore sulla fronte. Il commissario Malagò deglutì a stento. Il magistrato Conforti crollò su una sedia. «In tanti anni di carriera, non ho mai visto niente di simile...» iniziò Scalisi. «Che fine orrenda...» aggiunse Malagò. «Spiegatemi come può un uomo ridursi così...» chiese Conforti lasciando cadere le ...

5 + 5 [La vita finora, Raul Montanari] di Antonella Zanca

Cinque punti che dicono qualcosa sul libro e cinque frasi che risvegliano ricordi e nuove storie. Da La vita finora di Raul Montanari 1. Gli altri e noi, un viaggio parallelo che inseguiamo per tutto il libro: i sentimenti, le paure, l’angoscia e la speranza sono vere, sempre, e si toccano, ci toccano. 2. Il ...

Antonia [Nemiche] di Barbara Garlaschelli

La solitudine     La solitudine Milano, 26 novembre 1990 Cara Gianna, sono passati più di quattro mesi dall’ultima volta che ci siamo scritte. Tutti i giorni mi ripromettevo di farlo, ma con la storia del trasloco non ho mai avuto tempo. Adesso che la casa ha un aspetto quasi dignitoso, eccomi a te. Sono contenta ...

Melissa [Nemiche] di Barbara Garlaschelli

La clausura   Sono tornata. Il mio viaggio è stato lungo, strano, luminoso a tratti. Un viaggio che non volevo fare ma in cui ho imparato molte cose, come capita spesso durante i viaggi. Non ho ricordi di immagini o pensieri, ma di una specie di dondolio che, di tanto in tanto, si trasformava in ...

Correre [Palylist] di Alessandro Morbidelli

L'uomo scivola sull'erba, piegando i piedi e le ginocchia. Il suo atterraggio è lieve, la scarpata non è ripida. Una bionda coda di cavallo dietro le fronde danza ora a destra, ora a sinistra. Il movimento è sempre uguale, figlio della costanza e del respiro. Non sarà facile raggiungerla. Oltre all'oro ...

Anita [Nemiche] di Barbara Garlaschelli

Io sono l’ultima frontiera.     Sa esattamente quando è cominciata. Una sera di maggio del 1991. Tutto era accaduto in fretta e quando aveva guardato le schegge di specchio sparse sul pavimento della camera da letto era troppo tardi per rimediare. Così era andata in sala, aveva aperto l’anta del mobile bar, afferrato ...

Nemiche [5] di Barbara Garlaschelli

Io sono i treni che non ho preso, le cartoline che non spedito, le telefonate mute.  SARA E parla. Sara non ascolta il significato delle parole ma non può fare a meno di sentirne il suono, come di tanti calabroni che non smettono mai di ronzare. Mai, da quarant’anni. E mentre Sara versa le gocce ...

Nemiche [3] di Barbara Garlaschelli

Io sono i capelli lasciati sulla spazzola, le gonne corte, gli orecchini luccicanti. REBECCA Rebecca sollevò la cornetta del telefono in corridoio per chiamare sua madre. Dovevano uscire insieme per andare a comperare i regali di Natale. Un Natale che era arrivato all'improvviso con luci e neve e che l'aveva intristita più che ...
Rubriche
Instagram
Instagram has returned invalid data.
Seguici