Archive

Ma dove vado se parto? [9] di Anna Bertini

Gotine Rosse,  Giovanni Fattori, 1880   GOTINE ROSSE TORNA A LIVORNO     È un quadro di Fattori, “Gotine Rosse”. Lo scopro solo ora. Per me, era il nomignolo che mi avevano affibbiato al liceo quando ero un nodo di ragazzetta tonda e rossa, troppo emotiva, insicura, polemica. Questa settimana è tornato al Museo in Villa Mimbelli ...

Ma dove vado se parto? [8] di Anna Bertini

ANGELI IN BICICLETTA   Parte l’avventura di un libro per ragazzi, il mio primo, costruito insieme a tre donne in gamba, ciascuna delle quali ha messo competenza e entusiasmo per arrivare al traguardo comune di una creatura di carta. Angeli in bicicletta è una storia inventata per i ragazzi di un campeggio ...

Ma dove vado se parto? [7] di Anna Bertini

© ph. A.Bertini UN AMORE DI MARE Le ha fatto attraversare l’arco dell’accoglienza: tre legni di recupero, di cui uno arcuato.  Il giorno che l’ha portata in braccio fino a casa era decorato con fiori selvatici di macchia. Colori tenui sulle guance di lei, la garza bianca del vestito. Lui coi ...

Ma dove vado se parto? [6] di Anna Bertini

Lo sfigato della Cadillac   Georgie passa con la Cadillac cobalto bollosa di ruggine, la cintura di strass, il basso elettrico buttato sul sedile dietro, la capotte aperta, gli occhiali bianchi da sole coprono il suo sguardo anche quando piove. Si ferma in fondo alla strada sterrata dove termina la fila di ...

Ma dove vado se parto? [5] di Anna Bertini

PELLE PULITA Capita di rado che si sieda davanti a un film che non ha scelto, ma oggi Angel desidera compagnia, vuole condividere. Angel è appassionata di mondi a venire. Sono mondi possibili mamma… Guarda tra non molto sul nostro pianeta sarà così. Dai mamma vieni qui a me piacciono queste storie. Mondi popolati di ...

Ma dove vado se parto? [4] di Anna Bertini

COME È BELLO IL MIO MARIO (12 febbraio 2008-2018) Volevo parlare di Mario per tramite della musica, ma non ho potuto fare a meno di iniziare con la famosa camelia che è ancora qui, sul tavolo tondo. Facciamo che sta per Verdi. È proprio quel tipo di camelia che usava la Traviata, ...

Ma dove vado se parto? [3] di Anna Bertini

CAMERA IPERBOLICA - Ciao, scusa se ti messaggio così presto… dimmi quando posso chiamarti… - Ora no, sto per entrare nella Camera Iperbolica. - Cosa? Ma cos’è, come mai? - No iperbolica, iperbarica. - Ma che è? - Una specie di sottomarino. - Perché vai in un sottomarino? È un esperimento letterario? - Ma va, serve per l’ossigenoterapia. - ...

Ma dove vado se parto? [2] di Anna Bertini

© Il giardino di Virginia Woolf di Caroline Zoob, fotografie di Caroline Arber, edizioni L’Ippocampo. VIRGINIA NEI FIORI Aveva paura di sembrare venale, ma poi no, in fondo non le importava granché. Erano altre le cose capaci di turbarla. Vedeva dalla finestra macchie di colore: dalie, tulipani, la testa sbarazzina del ...

Ma dove vado se parto? [1] di Anna Bertini

© ph. A. Bertini BALLERINA DI SCOGLIO Bianca ci va con gli stivali di gomma. Dopo una notte di temporali ora l’aria ha cambiato fragranza: legno di ginepro, ligustri, tamerice, profumi di piante sbattute dal vento mentre la luce fatica sopra il mare e dietro i nembi. La spiaggetta si è fatta ...
Rubriche
Instagram
  • Vedo che ci sei. Dentro quelle nuvole. Dentro le parole che scrivi. Vedo che ci sei. Come quel giorno quando dal buio ascoltavi la mia voce. E anche adesso che sei lontano vedo che ci sei.
(A.G.)
.
.
.
#parole #ricordi #silenzio #bellezza #strada #mare #nuvole
  • @alessandro_morbidelli torna con "Playlist" e un racconto che è la storia dell'oggi. Con la bravura che lo contraddistingue. Su #sdiario .
.
.
#sviaggiatori #scrittura #scrittore #racconto #raccontiitaliani #diversity #uguaglianza #amore #dolore #sitoweb
  • perché a volte ci si stanca sai tutte queste parole questo spreco questo voler esserci e dire e non ascoltare e mostrare senza vedere e parlare senza voce e suoni suoni rumore come sassi che rotolano e questa stanchezza che ti porta via e non è vero che ci si ascolta e ci si rispetta è solo rumore di fondo e cielo nero e battere pugni sul tavolo come bambini vecchi senza più innocenza senza più pudore solo urla e parole urla e parole vanità e piccolezza e sussurri e grida ma che rimbalzano su corpi oscuri e blindati non ci sono mani tese solo occhi chiusi e pugni chiusi e porte chiuse e muri alzati e fuoco e fiamme la paura di essere soli ma senza la voglia di stare insieme e tutta questa stanchezza che ti trascina via verso il basso che è uguale all'alto ma tanto che differenza fa se non mi ascolti se non mi guardi se non sai nemmeno chi sono anche se dici di conoscermi dove pensi di andare senza gambe senza occhi senza mani solo con un passato che pesa e un futuro che non ti accoglie e un presente che se ne lava le mani e tanto chi se ne frega se si muore se si è vivi se il cielo è sopra o sotto se il mare è di plastica e le case di cartone perché a volte ci si stanca di tutto questo fragore che scioglie il silenzio che sbatte le finestre e incastra i sassi sotto le suole delle scarpe e ti fa sentire il dolore sulla pelle nelle ossa dentro il cervello perché è tutto questo correre verso il niente che ci lascia indietro senza amore imbottiti di rabbia e Lexotan vino da poco e sigarette spente perché a volte ci si stanca e vorresti che chi ti ha lasciato fosse qui anche solo per un secondo anche solo per dire aspettami per favore aspettami per favore devo dirti questa parola solo questa ma è la più importante quella che non ti ho detto mai aspettami per favore...
.
@barbaragarlaschelli 
Foto di @latelierdisophie .
.
.
#barbaragarlaschelli #sandragiammarruto #ballata #fotografia #suggestioni #scrittura #monologo #sviaggiatrici
  • LA FELICITA' SU CARTA 
Succede che delle recensioni siano così belle in sé da essere pura narrazione. 
Tra le più belle parole scritte su "Il cielo non è per tutti" @edizioni_frassinelli .Grazie a @ispagnoli che lo ha amato quanto più non si potrebbe. E a @davide.barilli per la sua attenzione e lo spazio che ha dato a "Il cielo" su @gazzettadiparma.it .
.
.
#ilcielononèpertutti
#frassinellieditore
#romanzo
#gazzettadiparma #isabellaspagnoli #davidebarilli #bookstagram #libro #mybook #felicita #piacenza #bambini #stories #storie #scrittura #scrittriceitaliana
  • Non è un film.
.
.
.
#notredame #parigibrucia #dolore #paris #
  • Sabato 25 e domenica 26 maggio Masterclass in casa Garlaschelli/Poli.
Per info bagar.arte@gmail.com
No perditempo.
.
.
.
#barbaragarlaschelli #scrittura #scrittrice #scrivere #scritturacreativa #masterclass #5sensipiu1
  • “Il tuo più tenue sguardo facilmente mi aprirà benché abbia chiuso me stesso come dita sempre mi apri petalo per petalo” La punta acuminata e metallica sfiora la mia fronte e io, di riflesso, sorrido: la sensazione, quasi impercettibile, di freddo contro la pelle accaldata dall'eccitazione è piacevole, così come la leggera pressione che avverto sull'epidermide. Come un presagio di dolore che non ci sarà."
@vivianagabrini
 #fuoriposto
https://sdiario.com/
.
.
.
#sdiario #barbaragarlaschelli #audioracconto #vivianagabrini #tatuaggio #tattoo #love #raccontiitaliani #racconto #scrittura #scrittriceitaliana #amore #parole
  • Come stiamo andando? 
A volte dovremmo porci questa, di domanda. Non concentrarci tanto sul dove, ma sul come. Leggere il nostro procedere in relazione a quello degli altri. Capire se convenga fermarsi e aspettare, o andare avanti senza voltarsi mai. Pensare al modo di andare, perché tanto si va comunque.
@alessandro_morbidelli
#sviaggiatori
.
.
.
#sdiario #barbaragarlaschelli #alessandromorbidelli #pensieri #andareavanti #fermarsi #scrittura #scrittore
Seguici