Archive

Palermo è un pesce morto di Alessandro Angeli

Capitolo 10   Davanti al parcheggio chiuso, nell’aria irrespirabile, vicino all’edicola votiva della madonnina infilzata, un cumulo di carte si alzava in aria nel ricircolo dello scirocco. Sull’autobus che attraversava i balati, dove stava il chiosco delle granite, con il nugolo di cani cenciosi che ci sciamava attorno, una donna sgranava un ...

Palermo è un pesce morto di Alessandro Angeli

Capitolo 9   Dopo il matrimonio la tiritera iniziò di nuovo e arrivò anche l’inverno. Sulla gru gialla che interrompeva lo sguardo verso il porto c’era un gabbiano completamente adagiato con le palme sul metallo, avrei voluto chiedergli com’era questa città vista da lassù, mentre continuava a studiarmi con attenzione. Doveva essere ...

Palermo è un pesce morto di Alessandro Angeli

Cap. 8 Mio fratello Valerio è diverso, lui non ragiona più di tanto sulle cose e in un certo senso non si fa sangue malato. Con Valerio mia madre è sempre stata più tranquilla. All’epoca aveva una corporatura robusta e un ciuffo gelatinoso che gli pendeva sulla fronte, lavorava ai mercati ...

Palermo è un pesce morto [4] di Alessandro Angeli

4. Anche la poetessa abitava qui. Nonostante con le parole avesse cercato di snidare l’oltre, si era arresa al richiamo dei quartieri scomparsi. Una volta sopra una bancarella avevo trovato un suo libro, lo avevo comprato e letto: le sue poesie parlavano della terra e del mare, parlavano di uno sconfinamento. ...
Rubriche
Instagram
Instagram has returned invalid data.
Seguici