Sex & disabled people [only lessons] di Barbara Garlaschelli

LESSON FIVE

Ho saputo da uno studio che durante l’atto sessuale le gambe sono la parte del corpo che viene più utilizzate. A parte questo inutile spreco di energia che se uno voleva fare moto di gambe andava a correre, i non disabilitati avranno il vantaggio di scoprire come le gambe delle disabilitate possano arrecare gioie supreme.
La disabilitata sdraiata ha il suo fascino e, sapendoci giocare, il non disabilitato può far conto di avere una bambola a grandezza naturale (ma intelligente. Beh, mica sempre) le cui gambe possono essere messe nelle posizioni più bizzarre (attenzione a non esagerare se no ve ne potrebbe restare in mano una). Posizione a “V” come Vittoria! (inutile spiegare i vari sottotesti. Se ve li si deve spiegare è evidente che il disabilitato siete voi); a “Maja desnuda” (questa è per estimatori d’arte); a gambe accosciate contro il proprio corpicino che possono essere mosse dalle braccia della disabilitata creando un gioco di vedo e non vedo (se vi devo spiegare cosa, resta la nota di cui sopra al punto uno); a “M” ovvero mettile dove ti pare basta che muovi le tue e il resto. Ci siamo capiti?

Fine LESSON FIVE

©Barbara Garlaschelli

Leave a Comment.

Rubriche
Instagram
Instagram has returned invalid data.
Seguici