Sé/dici [2] di Raffaele Rutigliano

DUE/16

Se siete qui, è perché in qualche modo ho mosso curiosità. Questa volta non avrò alcuna pietà, né verso le canaglie né verso intellettuali con competenze animalesche, perché fa più macho – dicono. Ma quale machismo? Scherziamo, forse? Alcuni passerebbero il loro tempo in un’attività depilatoria, anziché concentrarsi sulle pagine di qualche autore, figurarsi se sconosciuto. Che se ne fa allora un cervello di un corpo glabro se fa dell’ignoranza la sua padrona?
La lettura di autori diversi, dei loro stili diversi, insegna a discernere la qualità di scrittura. Tutto diventa valutabile a un primo impatto: il tempo, la cadenza, la punteggiatura. Il contenuto diventa un amalgama prezioso. È un colpo d’occhio che porta all’innamoramento o al prolasso dei muscoli facciali in una smorfia quasi crepuscolare.
Una buona lettura è quindi importante, anzi di più: è essenziale.
Per mia inesperienza sono diventato lettore scrivendo. È stato un processo inverso. Partire dalla scrittura per imparare a leggere.
… avevo la necessità di conoscere, di apprendere il senso estetico di una scrittura, e il saper leggere a occhi sgranati ha fatto sì che cogliessi alcune sfumature a volte impercettibili. Mi sono trovato così a riscrivere alcuni capitoli importanti. È stato come un mettere alla prova un’inclinazione – dire naturale sarebbe errato – sopita, che necessitasse di una rieducazione controllata e consapevole.
È come fare autoanalisi: ci si sdraia sul lettino e si inizia a porsi domande, le più disparate. Ci si porta a riflettere su tutto, sul cuore, sull’amore (ci vorrebbe un trattato gallico), sul sesso. Alla fine per trovare una sola e unica risposta: nessuna.
Il cuore e la mente diventano muscoli involontari sprigionatori di idee, sono alla mercede di un settimo senso, più alto, partorito dalla cultura, dalla passione per il bello ineluttabile. Basta non avere paura.

© Raffaele Rutigliano, 2014


Leave a Comment.

Rubriche
Instagram
  • Letizia Vicidomini racconta del suo ultimo romanzo a Sdiario
  • Intervista a Roberto Catania

Provate a immaginare più di millequattrocento disegni che scivolano su un tappeto sonoro di gran classe, tessuto di Andrea Martignoni, e tanta, sconfinata poesia. Provate a immaginare il sogno che si veste di forme e di colori che portano addosso la memoria della carta. Non è semplice, serve un grande lavoro di fantasia. Oppure bisogna avere la fortuna di trovarsi alla proiezione di… [ potete leggere il resto su #sdiario ]
https://sdiario.com/intervista-a-roberto-catani-di-alessandro-morbidelli/
.
.
.
#intervista #artista #alessandromorbidelli #scrittore #cortoanimato #disegni #drawing #sitoweb #arte
  • "Come perla Come perla mi lascio inanellare dal fragile filo dei baratti con il tempo scorro al ritmo delle mie sorelle fino al nodo non mi oppongo al corso che mi è dato dove il prima e il dopo solo io conosco sbiadisco in fila indiana nel silenzio prigioniera di un bagliore incatenato." Scelgo le parole di Sabrina de Canio per presentarla: “Quello che ci affascina delle onde del mare non sono la maestria, la tecnica, la fisica dell’onda ma il suo miracoloso compiersi.
#intervista di @missneghi  su @sdiariosviaggiatori (Continua su
https://sdiario.com/intervista-a-sabrina-de-canio-di-anna-martinenghi-1-2/ )
.
.
.
#sdiario #annamartinenghi #poesia #poetessa #scrittrice #sitoweb #sabrinadecanio #parole
  • Ha scritto Nelson Mandela: “L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti per cambiare il mondo”.
Oggi #sdiario ospita il racconto del viandante Lino Di Gianni, da anni impegnato nell'insegnamento della lingua italiana agli stranieri.
Perché migrante faccia rima con accoglienza e integrazione.

#raccontiitaliani
#migranti
#integrazione
#linodigianni 
#uguaglianza #scuola #accoglienza #nelsonmandela #sitoweb #blogger #bloggeritalia #insegnanti
  • ...chiunque può entrare e prende fino a 3 libri per visita, lasciando una offerta libera come forma di pagamento
.
.
.
#libridaleggere #roma #civilta #cultura #instabook #libreria
  • @katiacolica_ vince #raccontinellarete e dal suo #racconto verrà realizzato un #corto 
#sdiario prova #orgoglio per una delle sue #sviaggiatrici storiche .
E per la #menzionespeciale ad @azanca1317 e per il #terzoposto al #premiobukowski di @annamartinenghi .
.
.
#katiacolica #annamartinenghi #antonellazanca #scrittriciitaliane #raccontiitaliani #poesie #sitoweb #leggere #scrivere
  • @sytamni su #sdiario con un #racconto dalla Trilogia della città di R.
.
.
.
#raccontiitaliani #raccontobreve #raffaelerutigliano #scrivere #leggere #sitoweb
  • #specialguest su #sdiario Novella Limite, #registateatrale intervistata da @vivianagabrini .
.
.
.
#storieoltreilcancello #follia #readingteatrale #manicomiodivoghera
Seguici