Oroscopo d’autore [25] di Alessandro Morbidelli

Brubio_Velo

OROSCOPO D’AUTORE

 (Brubio Velo)

Immaginate un incidente cosmico, un po’ magico: due tra gli scrittori più letti d’Italia si fondono in un’unica, mitologica, creatura preveggente. Oggi l’Oroscopo d’Autore è dedicato a Brubio Velo.

ARIETE: Abitate in una casa ordinatissima, tranquillissima, dolcissima, normalissima. I soprammobili al loro posto, le foto di famiglia in vista. I tormenti della politica dovete lasciarli fuori perché qui non ce n’è traccia. Avete la sensazione di essere una persona che cerca continuamente ma che non vuole trovare. Anche gli altri pensano questo di voi.

TORO: Il fatto che voi abbiate successo dà fastidio ai vostri colleghi. Produrre va bene, ma vendere è insopportabile. È impossibile rinunciare alla felicità, si può solo se non la si è mai conosciuta. Concedetevi un errore: lo spazio di un errore è uno spazio di crescita. Se non vi perderete, non troverete strade nuove.

GEMELLI: Se oggi fermate qualcuno per strada e gli chiedete chi è l’avversario di Berlusconi, difficilmente avrete una risposta univoca. Vivete, buttatevi, apritevi, ascoltatevi. Le vostre paure, le vostre ansie sono dovute al fatto che voi esistete ma non vivete. Siete castrati nei sentimenti. Siete bloccati.

CANCRO: Pensate che le intercettazioni siano una schifezza in questo Paese. Che se ne faccia un uso assolutamente illegittimo a vostro giudizio. Un giorno smetterete di scappare e la vostra ironia cesserà di essere una difesa. Sarà solo una qualità, perché oggettivamente siete molto simpatici. Innamorarsi è una droga, amare è una medicina.

LEONE: L’importante è che la sostanza di quel che pensate esca immutata. Nessuno vi cambia facendovi diventare una cosa che non siete, vi cambia portando alla luce una parte di voi che non conoscevate ma che vi appartiene. Si cambia diventando una persona che si è già. Ricordate che vivere è l’arte di diventare quelli che si è già.

VERGINE: Siete dei dilettanti rasoterra al confronto di Celentano. Vi siete seduti sul bordo della vita e con i piedi a penzoloni avete guardato l’infinito respirando il suo profumo. Non è che quando si fa un picnic ci si porta dietro il divano, la cucina, il letto e tutto l’arredamento di casa. Ogni muro è una porta.

BILANCIA: Siete pronti a confrontarvi pubblicamente con tutti. Peccato che vi manchino gli interlocutori. Perché lo schiavo non è chi ha la catena al piede, ma chi non riesce più a immaginare una vita in libertà. Ogni giorno della vita è unico, ma abbiamo bisogno che accada qualcosa che ci tocchi per ricordarcelo.

SCORPIONE: Per una deplorevole illusione ottica, negli ultimi anni avete avuto la sensazione di trovare molto confortevoli le poltrone di Porta a Porta. Cucinare per qualcuno è un modo di dire che si vuole bene. A gambe strette avete sempre l’impressione di cacare fettuccine. Spesso i simpatici sono insopportabili.

SAGITTARIO: Sostituite il dibattito sulle lenzuola a quello politico, chi potrà mai parlare male di voi? Non c’è sempre una risposta a tutto. Magari sì, magari no. Magari voi non siete fatti per quel tipo di rapporto. Punto. È l’equivalente di puffare per i puffi. Funziona sempre. Ricordatevi che tutti criticano l’ego, ma sono pronti ad applaudire chi si è distinto grazie a quello.

CAPRICORNO: Siete gli unici moderati che riescono a stare su piazza da così tanto tempo. Quando una donna vuole una cosa, tremano le montagne, si muovono le maree, quando una donna vuole un uomo trema l’universo intero. Ogni ricordo sarà come la parola di un racconto. Onestamente, la realtà cosa può fare? Il punto non è da dove prendete le cose, il punto è dove le portate.

ACQUARIO: Siete vittima delle stagioni dell’odio. È possibile che dobbiate leggere che siete un’anomalia da eliminare? Nella vita ci sono attimi, istanti, frazioni di secondo in cui un “no” può diventare un “sì”. Per anni avete aspettato che la vostra vita cambiasse, invece ora sapete che era lei ad aspettare che cambiaste voi.

PESCI: La vita vi ha insegnato che chiunque vi abbia fatto del male alla fine non ha tratto benefici. È bello avere una persona sulla quale fare fantasie durante il giorno. Anche se è sconosciuta. Non ci si può far niente, le persone che amano si finisce sempre per amarle. È una legge della natura.

© Alessandro Morbidelli, 2016

Leave a Comment.