Oggi esce Il cielo non è per tutti di Barbara Garlaschelli

 

Sono emozionata come se fosse in uscita il mio primo libro, e questo è fantastico! Perché sino a quando non perdiamo la capacità di stupirci vuole dire non solo che siamo vivi ma ache che è viva quella parte bambina che è in noi: pura, selvaggia, entusiasta.

Solo due parole su Il cielo non è per tutti (Frassinelli)

Oreste Del Buono sosteneva che ogni volta che si scrive si compie una scelta.
Decidere non solo da che parte si sta ma anche come e perché.

Ogni volta che scrivo una storia scelgo da che parte stare e lo fa anche il lettore quando legge. Perché scrivere un romanzo non è indottrinare ma è di certo voler raccontare una scheggia di mondo con i mezzi che si hanno a disposizione: la propria immaginazione; la visione della vita; la propria esperienza; ciò che è rimasto negli occhi e nella mente.

È nato così Il cielo non è per tutti, con il desiderio di raccontare una storia di amicizia, di amore, di dolore, di violenza, di desiderio, di riscatto, di fatica, di sogni.

Anna, Regina, Alida, Giacomo, Samuele, Elia, nonno Simone. Sono gli antieroi di questo romanzo. Esseri umani che ogni giorno devono convivere con i loro segreti più grandi; le loro paure più destabilizzanti; i loro desideri più fulgidi; il loro passato più spaventoso o scialbo. Il loro presente che preme alle porte del giorno e pretende di essere vissuto.

Perché è così: la vita pretende di essere vissuta, in un modo o in un altro; a occhi chiusi o a testa alta; di corsa o a passo di danza; aprendo porte o chiudendole; imboccando sentieri o abbandonandoli. Ma sempre, sempre scegliendo cosa fare di noi stessi e degli altri.

Perché come cantava quel grandissimo poeta che era Fabrizio De André:
“Per quanto voi vi crediate assolti
Siete per sempre coinvolti.”

Sì, siamo per sempre coinvolti. E per responsabili.

Spero che mi seguiate in tanti in questa nuova avventura e di potervi abbraccciare durante il tour di presentazioni che inizia oggi a Piacenza alla Galleria Biffi Arte, alle 18.00 (Via Chiapponi). Con Elena Caminati, Valeria Cerri. Seguirà il reading musicale con me e Stefania Carcupino. Sarà un evento fuori dagli schemi, circondati dalle opere di Antonio Ligabue. Un inizio così è già un dono.

 

RINGAZIAMENTI A:

Sandra Giammarruto per avermi donato le sue meravigliose foto che accompagneranno il  tour;
Raffaele Rutigliano per avermi regalato tanto del suo tempo e del suo affetto per aver dato una nuova veste a questo sito, in tempo per l’uscita del romanzo.
Stefania Carcupino che dopo Non volevo morire vergine, mi accompagna in questo nuovo e diverso reading;
Greta Giavedoni per aver cantato Motherless child per Il cielo non è per tutti;
Giovanni Francesio che ci ha creduto per primo;
Nicoletta Vallorani e Daniela Losini che hanno scritto parole bellissime in quarta di copertina, per amor mio e di questo romanzo;
Alessandro Morbidelli che con affetto mi aiuta per locandine, stampe, incontri, e molto altro e che con Raffaele, Sandra, Nicoletta e Giampaolo leggono per primi la mia prima stesura e dicono la loro;
Frassinelli che crede in me da tanto tempo;
Michael Fortunati, lui sa perché;
alla mia mamma che mi ama incondzionatamente e c’è;
a mio padre che mi ama incondzionatamente e c’è;
Giampaolo Poli per tutto e per sempre.

E restando in tema di doni, questo è quello che Greta Giavedoni ha fatto a me, al mio romanzo e a voi  lettori.

 

Leave a Comment.

Rubriche
Instagram
  • Vedo che ci sei. Dentro quelle nuvole. Dentro le parole che scrivi. Vedo che ci sei. Come quel giorno quando dal buio ascoltavi la mia voce. E anche adesso che sei lontano vedo che ci sei.
(A.G.)
.
.
.
#parole #ricordi #silenzio #bellezza #strada #mare #nuvole
  • @alessandro_morbidelli torna con "Playlist" e un racconto che è la storia dell'oggi. Con la bravura che lo contraddistingue. Su #sdiario .
.
.
#sviaggiatori #scrittura #scrittore #racconto #raccontiitaliani #diversity #uguaglianza #amore #dolore #sitoweb
  • perché a volte ci si stanca sai tutte queste parole questo spreco questo voler esserci e dire e non ascoltare e mostrare senza vedere e parlare senza voce e suoni suoni rumore come sassi che rotolano e questa stanchezza che ti porta via e non è vero che ci si ascolta e ci si rispetta è solo rumore di fondo e cielo nero e battere pugni sul tavolo come bambini vecchi senza più innocenza senza più pudore solo urla e parole urla e parole vanità e piccolezza e sussurri e grida ma che rimbalzano su corpi oscuri e blindati non ci sono mani tese solo occhi chiusi e pugni chiusi e porte chiuse e muri alzati e fuoco e fiamme la paura di essere soli ma senza la voglia di stare insieme e tutta questa stanchezza che ti trascina via verso il basso che è uguale all'alto ma tanto che differenza fa se non mi ascolti se non mi guardi se non sai nemmeno chi sono anche se dici di conoscermi dove pensi di andare senza gambe senza occhi senza mani solo con un passato che pesa e un futuro che non ti accoglie e un presente che se ne lava le mani e tanto chi se ne frega se si muore se si è vivi se il cielo è sopra o sotto se il mare è di plastica e le case di cartone perché a volte ci si stanca di tutto questo fragore che scioglie il silenzio che sbatte le finestre e incastra i sassi sotto le suole delle scarpe e ti fa sentire il dolore sulla pelle nelle ossa dentro il cervello perché è tutto questo correre verso il niente che ci lascia indietro senza amore imbottiti di rabbia e Lexotan vino da poco e sigarette spente perché a volte ci si stanca e vorresti che chi ti ha lasciato fosse qui anche solo per un secondo anche solo per dire aspettami per favore aspettami per favore devo dirti questa parola solo questa ma è la più importante quella che non ti ho detto mai aspettami per favore...
.
@barbaragarlaschelli 
Foto di @latelierdisophie .
.
.
#barbaragarlaschelli #sandragiammarruto #ballata #fotografia #suggestioni #scrittura #monologo #sviaggiatrici
  • LA FELICITA' SU CARTA 
Succede che delle recensioni siano così belle in sé da essere pura narrazione. 
Tra le più belle parole scritte su "Il cielo non è per tutti" @edizioni_frassinelli .Grazie a @ispagnoli che lo ha amato quanto più non si potrebbe. E a @davide.barilli per la sua attenzione e lo spazio che ha dato a "Il cielo" su @gazzettadiparma.it .
.
.
#ilcielononèpertutti
#frassinellieditore
#romanzo
#gazzettadiparma #isabellaspagnoli #davidebarilli #bookstagram #libro #mybook #felicita #piacenza #bambini #stories #storie #scrittura #scrittriceitaliana
  • Non è un film.
.
.
.
#notredame #parigibrucia #dolore #paris #
  • Sabato 25 e domenica 26 maggio Masterclass in casa Garlaschelli/Poli.
Per info bagar.arte@gmail.com
No perditempo.
.
.
.
#barbaragarlaschelli #scrittura #scrittrice #scrivere #scritturacreativa #masterclass #5sensipiu1
  • “Il tuo più tenue sguardo facilmente mi aprirà benché abbia chiuso me stesso come dita sempre mi apri petalo per petalo” La punta acuminata e metallica sfiora la mia fronte e io, di riflesso, sorrido: la sensazione, quasi impercettibile, di freddo contro la pelle accaldata dall'eccitazione è piacevole, così come la leggera pressione che avverto sull'epidermide. Come un presagio di dolore che non ci sarà."
@vivianagabrini
 #fuoriposto
https://sdiario.com/
.
.
.
#sdiario #barbaragarlaschelli #audioracconto #vivianagabrini #tatuaggio #tattoo #love #raccontiitaliani #racconto #scrittura #scrittriceitaliana #amore #parole
  • Come stiamo andando? 
A volte dovremmo porci questa, di domanda. Non concentrarci tanto sul dove, ma sul come. Leggere il nostro procedere in relazione a quello degli altri. Capire se convenga fermarsi e aspettare, o andare avanti senza voltarsi mai. Pensare al modo di andare, perché tanto si va comunque.
@alessandro_morbidelli
#sviaggiatori
.
.
.
#sdiario #barbaragarlaschelli #alessandromorbidelli #pensieri #andareavanti #fermarsi #scrittura #scrittore
Seguici