Nel mondo colorato di Daniela Piegai. Le opere.

“Molte persone mi chiedono “cosa mi ispira”, ma io credo di avere solo recuperato la dimensione del gioco in cui siamo immersi da bambini: mettere insieme i colori e le forme, e vedere cosa succede. Così c’è il momento in cui gioco con gli animali: gatti, cani, passerotti, gufi… quello in cui gioco con i fiori, con i bambini, con le case che non ce n’è una diritta, con le stagioni. Insomma la vita che ci sta intorno. E anche quella non è mai lineare.”

 

La galleria d’Arte

 

Galleria d’Arte Daniela Piegai, Cortona

 

Abbiamo cominciato la scorsa volta ad addentrarci nella Galleria D’Arte di Daniela Piegai, a Cortona.

I colori e le forme non solo ci accolgono ma ci sopraffanno rischiando di provocarci la leggendaria “sindrome di Stendhal”. Ovunque ci si volti ci sono quadri, piccole e grandi opere, mobili mervigliosi, stanze a volta in cui sperare di perdersi.

Non c’è uno spazio che sia nudo e quando lo è, i mattoni a vista completano la meraviglia di questo luogo che è davvero Il paese delle meraviglie.

Galleria d’Arte di Daniela Piegai, Cortona

Opere e filastrocche

 

Si salutano draghi e bambini
Nelle strade dei sogni,
E i bambini giocano sui tetti
E i draghi camminano leggeri
Come i passerotti.

 

Opera di Daniela Pegai

Siamo cadute nel latte
Come forastiche gatte
Affamate
Ad ogni notte di luna.
Abbiamo mangiato fortuna
E sputato i noccioli
Sapendo che era agli sgoccioli
E che non sarebbe durata
Così piena,
Così argentata…
Si scioglie ogni volta
Nel disincanto:
Non ti resta accanto
La dolce fortuna.
E nemmeno la luna…

Opera di Daniela Piegai

 

©Barbara Garlaschelli, 2019

©Opere di Daniela Piegai
©Foto di Camilla Piegai

Pagina Fb: @GalleriaDPiegai
Sito:
Galleria  d’Arte Daniela Piegai

Comments.

Leave a Comment.

Rubriche
Instagram
Instagram has returned invalid data.
Seguici