La posta del pancreas [5] di Viviana Gabrini

LA POSTA DEL PANCREAS: DILLO A VIV!
(Laura questo o quello?)

Cara Viv, mi chiamo Laura, ho 30 anni, un buon lavoro, una bella casetta, una vita piena di amici e un compagno con cui sto da due anni. Ci amiamo, abbiamo molti interessi comuni e fra di noi il sesso funziona. Il problema è che da sei mesi frequento un coetaneo che vive in una città vicina; anche con lui sto molto bene, sento di esserne innamorata e condivido tanti interessi. Mi rendo conto che dovrei prendere una decisione e scegliere uno dei due, ma non so a chi rinunciare. In realtà questi due uomini si completano a vicenda e con loro riesco a vivere una vita piena e soddisfacente, se non fosse per i sensi di colpa che mi assalgono quotidianamente. E così sono qui a chiedere un tuo consiglio: chi e come scegliere?

Grazie.

Laura questo o quello?


Cara Laura, permetti che sia io a fare una domanda a te: ma perché diavolo vuoi scegliere? Mi sembra evidente che tu, queste due perle rare, te le devi tenere belle strette. Entrambe.

Tesoro bello, sei consapevole del fatto che là fuori ci sono milioni di donne che si dannano l’anima perché non riescono a trovare uno straccio di uomo che si avvicini anche lontanamente alla definizione di uomo? Che ucciderebbero a mani nude la progenie pur di incontrare qualcuno con un QI superiore a quello di Borghezio e un pisello che non segni costantemente le 6,30? Tieni entrambi! Basta un minimo di organizzazione: con uno frequenterai certi locali, con l’altro sbazzicherai altri lidi. Con uno la vigilia e con l’altro il Natale. E nei momenti cruciali (tuo compleanno, San Valentino, Capodanno) rispolvererai la lezione del buon caro vecchio zio Oscar (Wilde) che, ne L’importanza di essere Ernesto, ci insegna quanto sia importante, nella vita, avere un amico Bumbury di cagionevole salute e bisognoso di affettuose e sollecite cure.

Sorridi alla vita, mia cara, ritieniti baciata dalla fortuna, uccidi il senso di colpa a suon di orgasmi multipli e via, a bumbureggiare!

Un abbraccio.

Viv

© Viviana Gabrini, 2018

Leave a Comment.