Ho dormito con te tutta la notte di Cristiana Alicata, recensito da Eva Fullin


Edizioni HACCA

Un libro davvero bello, che ho letto con lentezza, per non perdermi neanche una parola, un significato nascosto e di cui ho avuto quasi paura di arrivare all’epilogo. C’è dentro tutto, la famiglia, l’amore, il dolore, il passaggio continuo tra il presente e un passato che non vuole essere dimenticato, digerito, accettato.
E’ un continuo rincorrersi di luoghi, campagne, città, il racconto è messo insieme a pezzetti, come un puzzle dove c’è la perdita, l’infanzia, e non una sola, tante infanzie che ci costruiscono poi così come siamo da adulti.
E l’amore, anche l’amore, è raccontato in modo meraviglioso, come quello che è, una continua ricerca di qualcosa, ed ogni incontro, ogni luogo, ogni momento è una parte di quell’amore che si costruisce faticosamente.  
La frase ripetuta più volte nelle ultime due pagine è “Fermati. Fermati qui”. Perché le cicatrici sono guarite, la guerra, quella guerra che sempre combattiamo con noi stessi, è finita.
Sembra dire adesso puoi fermarti, puoi dormire con me tutta la notte, ce l’hai fatta.
E’ davvero difficile parlare di questo piccolo gioiello, l’unico modo che ho per farlo è dirvi di leggerlo.

© Eva Fullin, 2021


Eva Fullin

 

Leave a Comment.

Rubriche
Instagram
Instagram did not return a 200.
Seguici