Archive

Dino Campana di Elena Mearini

Dino voleva sostare, vivere la pausa che occorre quando la bellezza decide di accadere.Voleva che assieme ai suoi passi si fermassero anche quelli del tempo, un arresto improvviso di tutti gli istanti. Perché così sarebbe stato possibile trattenere negli occhi il miracolo muto delle cose semplici, quello che dice tutto ...

Antonia Pozzi, quando l’indicibile manca di Elena Mearini

Nella poesia ci si inciampa, così, per un dispetto del destino. Tu cammini, fai le cose che devi, appoggi i piedi come d’abitudine, uno dopo l’altro.Fai attenzione al passo, che schivi le buche e scelga l’asfalto sicuro. Potrebbe procedere tutto bene, nella sonnolenta normalità del giorno qualunque, senza sbandamento, vertigine né caduta ...

Sonata per pianoforte n. 14 in Do diesis minore di Sonia Sacrato

Ho smesso da tempo di chiedermelo. Chiedermi che sarà di me.Di fatto: quale destino potrebbe avere un pianoforte muto, se non diventare legno da ardere. O lo scrigno inespugnabile di un nido di vespe. Il vento, in una delle sue garbate visite, mi ha ricordato che la primavera che incombe. La stagione peggiore.Con essa ...

Lev Tolstoj, nuotatore di Valentina Fortichiari

Al dodicesimo Congresso medico mondiale del 1897, che si teneva nel Gran Teatro di Mosca, erano affluiti da ogni parte oltre settemila relatori di fama. Fra questi, lo psichiatra italiano Enrico Morselli, e Cesare Lombroso che vi aveva seguito, all’inizio, un simposio di anatomia e di antropologia, e per la ...

La giornata riuscita di Giovanni Pannacci

Questi sono giorni che mi sperdo nelle pieghe fredde e sinuose dei pomeriggi.Gli spazi consueti del dentro e del fuori si dilatano fino, non dico a risucchiarmi, ma ad accogliermi.In questi spazi espansi, seppure riconoscibilissimi, io vago un po’ stordito, sperdendo il tempo.Sto in una specie di sonnambulismo vigile, che ...

Intervista a Chiara Nobilia [2] di Anna Martinenghi

Quali sono gli elementi che caratterizzano il TUO linguaggio poetico? Amo la poesia quando rompe gli argini tipici e dilaga nel quotidiano e negli ambiti più prosaici del reale: per cui, come con le tematiche, anche con il linguaggio poetico mi piace spaziare, attingendo a tutti i serbatoi della lingua. Amo ...

Intervista a Chiara Nobilia [1] di Anna Martinenghi

Ho conosciuto Chiara Nobilia l’11 novembre 2017 a Lucca. Eravamo entrambe finaliste al Contropremio Carver nella sezione poesia e poteva finire lì. Invece siamo diventate amiche: di penna e della passione per le parole che supera le distanze geografiche e si fa curiosità attenta e vicinanza sensibile. Credo che condividere ...
Rubriche
Instagram
Instagram did not return a 200.
Seguici