Archive

Lettere da una sconosciuta [6] di Marcella Leonardi

Dial M for murder (Delitto per delitto) di Alfred Hitchcock (1954) Che il cinema di Hitchcock non abbia mai smesso di ispirare i registi successivi non è un mistero; dagli omaggi dichiarati di De Palma ed Argento, al recente esempio di Polanski che in Carnage riprende filologicamente il “testo” hitchcockiano di Dial M for ...

Lettere da una sconosciuta [5] di Marcella Leonardi

Fino all’ultimo respiro (1960) di Jean-Luc Godard Con buona pace di tante schematizzazioni proprie di molte “Storie del cinema”, Fino all’ultimo respiro è un’opera grandissima, impossibile da ridurre ad una summa di teorie o una reazione a stili superati. Godard stesso rifiutava di essere categorizzato; tra i registi più anarchici e disobbedienti, sfuggiva ...

Lettere da una sconosciuta [4] di Marcella Leonardi

Dr. Jekyll and Mr. Hyde (1931) di Rouben Mamoulian Questa versione del classico di Stevenson, oltre ad essere un sogno sperimentale e atmosferico, è uno dei film più intensamente erotici della storia del cinema. Miriam Hopkins, mai così bella, fa del suo corpo l’oggetto e il simbolo, lo strumento filmico da cui ...

Lettere da una sconosciuta [3] di Marcella Leonardi

Beetlejuice (1988) di Tim Burton Il viso di Keaton/Beetlejuice ha un make up sporco, destrutturato, offensivo: una faccia di fango e gesso complementare al suo abbigliamento avanguardistico a righe bianche e nere. Beetlejuice è un segno grafico inconfondibile, è anarchia emersa dalla terra per uccidere il chiaro di luna e rivoluzionare immaginativamente il mondo ...

Lettere da una sconosciuta [2] di Marcella Leonardi

Nella morsa (1949) di Max Ophüls Una smarrita Barbara Bel Geddes si agita come una foglia al vento in Caught (Nella morsa) diMax Ophüls: ci troviamo nel territorio sensibile e vorticoso del melodramma, ma siamo distanti dallo stile violento, inebriato di emozione ed intenso fino alla ferita di Douglas Sirk. Sirk e Ophüls, entrambi tedeschi emigrati a Hollywood, rappresentano ...

Lettere da una sconosciuta [1] di Marcella Leonardi

It should happen to you (La ragazza del secolo), di George Cukor, 1954 Negli anni 50 a Hollywood si insinua il germe della realtà; quasi un lampo di reality che vibra lungo It should happen to you, tra i film più belli e sorprendenti di George Cukor. Scritto dalla penna irriverente e perspicace di Garson Kanin, ...
Rubriche
Instagram
Instagram has returned invalid data.
Seguici