Archive

Piccole storie [13] di Barbara Garlaschelli

FINO AL CUORE “Tutte le strade che conducono al desiderio del cuore sono lunghe.” Joseph Conrad, La linea d’ombra «Guardami.» Meglio di no, davvero. Tengo gli occhi bassi perché cerco la mia strada, che non è una strada come tutte le altre. No. È la mia strada. E se alzo gli occhi mi distraggo, mi lascio trasportare dal flusso della ...

Piccole storie [12] di Barbara Garlaschelli

Pippa Bacca a Istanbul, marzo 2008. Fotografia di Sirio Magnabosco CADUTA DENTRO UN NO Cammina strascicando i piedi, si porta dietro, intrecciati alla coda del vestito, tutti i silenzi ricevuti e le risposte in bilico e le bugie. Attraversa la piazza assolata, scende lungo una strada vuota domandandosi dove sia finito il resto del mondo. Guarda una finestra buia e si ferma. Dentro ...

Piccole storie [11] di Barbara Garlaschelli

© Rosa Baccara (foto da web) D'IO Dio mi parla ma non sempre Lo ascolto. Ho da lavorare, io, non posso sempre ascoltare tutti. Dio mi dice che vorrebbe avermi vicino, che bravo come sono Lo aiuterei. Perché io mi ricordo tutti i nomi. I nomi di chi è nato, di ...

Piccole storie [10] di Barbara Garlaschelli

Immagine da web   La promessa   Mi apro al silenzio e lo accolgo come fosse una promessa mantenuta. So che tutta la mi vita è una scia d’acqua, qualcosa che non lascia il segno, che si scompone al passaggio di una barca, al lancio di un sasso, e poi torna uguale a prima. Tutta ...

Piccole storie [9] di Barbara Garlaschelli

© Corinth Lovis, Donna che dorme DORMIRE, DORMIRE... Dorme. Trascorre molte ore dormendo. La guardo mentre lo fa. Sto lì, ferma e la osservo domandandomi come fa a dormire con tutta questa luce che abbaglia la stanza, con questo caldo soffocante. Lei è rannicchiata sotto la coperta di lana, come una bambina. Mi ...

Piccole storie [8] di Barbara Garlaschelli

© foto di Alessandro Scaparro L'ATTESA DEL CIGNO La stanza è immersa nella penombra. Fuori il sole accende i colori, ma dentro è il buio a governare la stanza, a depositarsi sui libri, a chiudere le imposte, a premere contro le ante dell'armadio, a dipingere pareti e soffitti. Leda è seduta sulla ...

Piccole storie [7] di Barbara Garlaschelli

©foto di Alessandro Cortazzi Il fiore del male     Ti ho vista mentre salivi le scale, un passo dopo l'altro, la mano avvinghiata alla ringhiera, il fiato che si accorciava a ogni gradino. Ti ho seguita con gli occhi mentre, arrivata davanti alla porta di casa tua, hai posato la borsa della ...

Piccole storie [6] di Barbara Garlaschelli

  SEGNATEMPO L'ho trovato ieri, per caso. Rovistavo tra vecchie scatole piene di giornali vecchi, libri dalle pagine ingiallite, fogli da disegno un po' ammuffiti. L'ennesimo tentativo di mettere ordine tra le tue cose, decidendo quali tenere e quali buttare, finendo come sempre lasciando tutto dove sta. L'ho trovato tra due riviste. ...

Piccole storie [5] di Barbara Garlaschelli

BALÌ E BAPÒ Undici anni, dice lei. Mi sembra ieri. Undici anni? Sono stati intensi come quaranta, ma sì sembra poco tempo fa, dice lui. E' ancora così fresco il mio modo di amarti. Lui le fa una carezza e sorride. Undici anni. © Titolo di Adele Tasso, racconto di Barbara Garlaschelli, 2016

Piccole storie [3] di Barbara Garlaschelli

NON ANCORA La bambina corse verso l'anziana donna seduta sui gradini di una scala che si troncava davanti a una porta spalancata. La donna la seguiva con gli occhi, come ad aspettarla. Dal nulla sbucò un pallone e la corsa della bambina cambiò traiettoria, virando nella sua direzione. La bambina rideva ...
Rubriche
Instagram
Instagram has returned invalid data.
Seguici